Biodiversity Friend prati-pascoli e Standard IFOAM

Biodiversity Friend prati-pascoli e Standard IFOAM

La Comunità Europea ha da tempo riconosciuto che la tutela della biodiversità costituisce un obiettivo fondamentale della strategia per lo sviluppo sostenibile.

Lo standard Biodiversity Friend® ha l’obiettivo di definire un quadro delle interazioni tra attività agricola e diversità biologica degli agrosistemi. Il protocollo suggerisce strategie operative per migliorare la qualità ambientale e per diminuire l’impatto delle attività agricole sugli agrosistemi e sulla loro biodiversità.

A settembre 2021, in occasione del Festival delle Foreste, è stato rilasciato da CSQA il primo certificato Biodiversity Friend ® dedicato ai prodotti lattiero-caseari derivanti da animali allevati su prati-pascoli con alti livelli di biodiversità.

Nella meravigliosa cornice silvo-pastorale dell’Altopiano del Cansiglio, il Dott. Davide Troncon, responsabile dello standard BF per CSQA Certificazioni, e il Dott. Gianfranco Caoduro, Presidente onorario di WBA World Biodiversity Association onlus, hanno consegnato al Presidente del Centro Caseario e Agrituristico dell’Altipiano Tambre-Spert-Cansiglio (Bio Cansiglio), Dott. Mirko Breda, la prima certificazione BF modulo prati-pascoli, uno standard che valorizza l’allevamento sostenibile, effettuato su prati e pascoli e con una particolare attenzione alla conservazione della biodiversità degli stessi e del benessere animale.

La Cooperativa Centro Caseario del Cansiglio, già certificata biologica, ha sviluppato la sua attività dagli anni ’70 nel rispetto dell’ambiente e della tradizione, nutrendo il bestiame solo con alimenti naturali, al pascolo d’estate e nelle stalle d’inverno, preservando il territorio.

Il modulo “Prato-Pascoli” dello standard Biodiversity Friend® ha riconosciuto i parametri relativi al benessere animale di IFOAM già previsti dalla certificazione biologica, nella prospettiva di un riconoscimento reciproco di azioni previste dai rispettivi standard, per la valorizzazione dell’impegno delle aziende agricole verso la sostenibilità ambientale.

Infatti, contestualmente il Comitato Standard IFOAM di CSQA, coordinato da Antonio Compagnoni, ha valutato lo standard BF di WBA e lo ha ritenuto pienamente equivalente alla parte dello standard IFOAM relativa ai requisiti previsti nel capitolo due sugli Ecosistemi Biologici, quindi se un’azienda è certificata BF si può evitare la verifica di questa parte degli standard IFOAM.

Da questa esperienza CSQA e WBA hanno rispettivamente approvato per i propri standard percorsi di equivalenza reciproca che ne favoriranno l’applicazione anche ad altre aziende biologiche interessate e porteranno a livello internazionale questa importante innovazione.

Sfoglia la sintesi dello standard Biodiversity Friend® prati pascoli qui.